Gluten Free

I nostri prodotti

Prodotti ZeroGlu, realizzati artigianalmente.

Prodotti ZeroGlu senza glutine sono appositamente studiati per venire incontro alle esigenze delle persone intolleranti al glutine. ZeroGlu infatti riserva ai celiaci una linea davvero completa, dalla pasta ai preparati per torte, dai biscotti alle ottime pizze pronte da gustare o guarnire seguendo la propria fantasia. Con tutta la sicurezza e la qualità.

Alimentazione senza glutine

Gli alimenti in natura privi di glutine sono molti: frutta, verdura, carne, pesce e uova, ma anche prodotti come pane, pizza, pasta, biscotti e torte realizzate a base di farine prive di glutine.

Durante il processo di lavorazione dei prodotti si possono verificare casi di contaminazione da glutine. Per questo motivo dal 2005 questi alimenti devono quindi essere contrassegnati con la spiga sbarrata. È importante quindi che i consumatori prestino attenzione al simbolo di assenza di glutine (la spiga di grano sbarrata). Esso offre alle persone che soffrono di intolleranza al glutine la certezza di consumare un prodotto sicuro. L’uso del sigillo è soggetto a severi regolamenti e può essere utilizzato solo per prodotti il cui contenuto di glutine è di massimo 20 milligrammi per chilogrammo; in caso di un contenuto maggiore non sono idonei.
I prodotti ZeroGlu, privi di glutine sono oggi disponibili nei negozi di prodotti dietetici, nelle farmacie, nei supermercati e online. L’assortimento è costituito da prodotti gustosi e di alta qualità, come pane, farina, pasta e biscotti fino ai piatti pronti.

Mangiare senza glutine fa bene a tutti!

Non tutti possono mangiare alimenti che contengono il glutine, per i celiaci è un vero veleno e devono assolutamente eliminarlo dalla loro alimentazione se non vogliono incorrere in gravi rischi di intossicazione o guai molto seri per la salute.

Mangiare senza glutine però fa bene anche a chi è soltanto intellerante e ha bisogno di purificare l’organismo per un po’, inoltre dà ottimi benefici a chi decide di variare la propria dieta inserendo nuovi cereali o legumi che non contengono questa proteina vegetale.
Nel corso dei secoli c’è stato un abuso di alcuni alimenti, come il frumento e questo ha causato un sensibile aumento di persone allergiche o intolleranti al glutine.
L’importanza di variare ogni giorno la propria dieta viene sempre più caldeggiata da dietologi e nutrizionisti, ma era già nota al fondatore della medicina antroposofica, Rudolf Steiner, che alla fine dell’800 insisteva sul valore terapeutico del cibo e consigliava la dieta dei cereali al ritmo dei pianeti. In pratica incoraggiava a mangiare un diverso cereale per ogni giorno della settimana.